Dove andare a mare ad Acitrezza

dove andare a mare ad acitrezza

Che Acitrezza sia una delle perle della Sicilia non è certo una novità. Una delle soluzioni più comode per visitarla è mediante una piccola barca che dà modo di vivere un’esperienza letteralmente unica.

Acitrezza, un gioiello da non perdere

Appare evidente come la Sicilia attiri ogni anno un numero elevatissimo di turisti provenienti da ogni parte del mondo. La possibilità di ammirare paesaggi unici è qualcosa di molto conveniente per cui è sempre bene scegliere il percorso migliore per visitarla. Una delle tappe preferite è Acitrezza, una località marina che si trova nella provincia di Catania. Si può passare una vacanza assai piacevole e letteralmente indimenticabile all’insegna del divertimento, ma anche dei locali, del buon cibo e delle tradizioni tipiche siciliane. Acitrezza affaccia sul mar Ionio e dista molto poco dalla città di Catania: si può dire però a tutti gli effetti che è una isola felice, lontana dallo stress e dal caos cittadino. Ideale per chi vuole vivere qualche momento di relax senza pensare a nulla. Si possono vivere esperienze uniche, partendo dalle meravigliose spiagge di Acitrezza dove ci si può abbronzare, ma anche sorseggiare un delizioso cocktail oltre a poter ammirare una visuale mozzafiato. Senza dimenticare che presso le spiagge di Acitrezza si possono trovare ristoranti di prima qualità, ma anche fare attività sportive quali canoa ed immersioni subacquee.

Le spiagge di Acitrezza e come visitarla

Indubbiamente è giusto considerare che una località come Acitrezza, per quanto meravigliosa, non ha tantissime spiagge. Ma quelle poche sono un vero spettacolo. Gli scogli sono senza dubbio la principale caratteristica di Acitrezza, per cui non si può dire che esistano delle spiagge sabbiose e soprattutto ci sono poche strutture balneari. Il che non deve certo spaventare in quanto ci si può godere il mare senza problemi e vivere una vacanza di totale relax. La scelta di non prevedere tante strutture balneari non è casuale, in quanto è stata fatta proprio per preservare il paesaggio e fare in modo che potesse preservare totalmente la sua integrità. Qualche lido è possibile trovarlo ma è bene considerare che non ci si può aspettare il campo di beach volley oppure un bel litorale sabbioso. Spostarsi nella zona marina di Acitrezza potrà rivelarsi una bella esperienza per tutti i turisti in quanto si potrà optare per una piccola barca di pescivendoli. In particolare c’è Sebastiano, uno dei più famosi della zona, il quale oltre a fungere da semplice “pilota”, sarà una vera e propria guida capace di far immergere chiunque nelle esperienze più belle da fare in questa meravigliosa località siciliana.

Un mare stupendo e un litorale da ammirare

Uno dei punti della zona costiera più belli di Acitrezza è senza alcun dubbio quello delle Isole dei Ciclopi. Da circa 10 anni questa è un’area protetta, proprio per fare in modo che vi sia una tutela totale e soprattutto che venga preservato integralmente il paesaggio marino. All’interno di questa zona è possibile ammirare anche i Faraglioni, un’altra delle grandi attrazioni di Acitrezza. Da non perdere sono le immersioni guidate alla scoperta della flora e della fauna marina in questa zona. I colori che si possono vedere sono qualcosa di unico e spettacolare. Sembrerà di essere proiettati in un quadro, e invece è tutta la realtà. Gli effetti vulcanici (vista la vicinanza dell’Etna) sono evidenti soprattutto nei fondali marini dove si può vedere una conformazione assai particolare del territorio. Vale la pena considerare che ci sono anche una serie di alghe molto variopinte: si parla di oltre 300 tipologie, il che dimostra quanto sia ampia la flora della zona.

Altre bellezze uniche da ammirare ad Acitrezza

In questa splendida località di mare della provincia di Catania c’è davvero tanto da vedere. Nessun turista avrà modo di annoiarsi in quanto ci sono tantissime cose che si possono ammirare. Partendo proprio dal Lido dei Ciclopi, restando in zona di mare. L’acqua è cristallina e si tratta soprattutto della zona balneare più famosa di questa zona. Fino a dover considerare il Castello Normanno, anche noto come Aci Castello. Esso sovrasta letteralmente la piazza di via del Porto per via di una posizione assai privilegiata che lo prevede in cima ad un costone lavico. Ma Acitrezza ha una rilevanza storico-culturale per quanto concerne il turismo siciliano davvero non trascurabile. Basti pensare che proprio questa località del catanese ha ispirato lo scrittore Giovanni Verga nella composizione della sua opera “I Malavoglia”. Nel 1999 nella piazza del paesino è stata posta una stele con il busto dello scrittore, divenuto un simbolo per Acitrezza. Vista l’abbondanza di tesori naturali, quali flora e fauna in primis, quest’area è diventata sede di studi biologici per quanto concerne l’Università degli Studi di Catania. Bisogna anche citare la Casa dei Pescatori, un punto di riferimento per la tradizione popolare di Acitrezza dove si può ammirare un archivio fotografico emozionante.

Share